Chiudi

Cosa vuoi cercare?

Chiudi

nessun articolo da visualizzare

Product
QTÀ 0
0.00

Il mio account

Rientro a scuola, come affrontarlo al meglio

 

 

Dopo aver passato lunghi mesi lontani dai banchi di scuola, al termine di un’estate particolare ed insolita, i nostri ragazzi stanno affrontando il rientro in classe. Visto il periodo difficile, è compito degli adulti, genitori, insegnanti e personale scolastico, guidarli al meglio per permettere loro di vivere i mesi a venire in modo sereno e proficuo. Ecco una guida per aiutarli nella quotidianità:

Prevenzione - partire per tempo e giocare d’anticipo è la strategia più efficace per evitare i malanni stagionali. Un ciclo di integratori immunostimolanti e un’alimentazione varia, di stagione ed equilibrata rinforzano le naturali difese dell’organismo e garantiscono uno scudo protettivo contro i sintomi influenzali.

Organizzazione - fare scorta di mascherine chirurgiche, igienizzanti per le mani e fazzoletti monouso, fare in modo che vengano tenuti sempre nello zaino e sostituirli quando necessario. Utilizzare la propria auto, motorino o bicicletta per il tragitto casa-scuola così da evitare mezzi di trasporto affollati. Quando c’è rientro, se non è attiva la mensa scolastica, preparare i pasti a casa.

Buonsenso e rispetto - spiegare ai ragazzi come comportarsi a scuola e negli spazi condivisi, facendo rispettare le distanze di sicurezza e tutte le disposizioni previste. In presenza di sintomi quali febbre, tosse e difficoltà respiratorie bisogna far restare a casa i ragazzi, avvisare il medico di famiglia e gli insegnanti. Stesso iter se si entra in contatto con persone sintomatiche.

Collaborazione - il personale scolastico è preposto a far osservare le regole per garantire la sicurezza di tutti, quindi andare incontro alle indicazioni date è necessario e doveroso. Facendo notare ai propri figli che ogni direttiva è per il bene collettivo, sicuramente non avranno difficoltà a seguirla.

Informazione - mantenersi aggiornati ed informare i propri figli riguardo l’evolversi della situazione aiuta ad essere preparati ed efficienti. È bene affidarsi ai canali di comunicazione ufficiali, stando alla larga da fonti dubbie che potrebbero favorire la diffusione di fake news.

Leggerezza - sembra un controsenso, ma ricordiamoci che bambini e ragazzi hanno il diritto di godersi la vita e vivere l’esperienza della scuola in maniera spensierata e leggera. Certo, con tutte le accortezze del caso. In base all’età li si può preparare in modo giocoso, con una routine divertente, così che le giornate non diventino pesanti e negative.

Un augurio di buon rientro a scuola a tutti gli studenti e un incoraggiamento ai genitori, affinchè li sostengano durante questo impegnativo anno scolastico!

Scrivi un commento

Vuoi lasciare un commento? Ci piacerebbe leggere la tua opinione. I commenti sono moderati. Tutti i commenti contenenti spam verranno eliminati. Mantieni uno scambio piacevole con tutti gli utenti coinvolti.