Chiudi

Cosa vuoi cercare?

Chiudi

nessun articolo da visualizzare

Product
QTÀ 0
0.00

Il mio account

Anno nuovo e meditazione

Un nuovo anno è da poco iniziato, le feste sono ormai finite e ci siamo già di nuovo immersi nella quotidianità. Soprattutto in questo periodo può capitare di avere la mente sovraffollata di pensieri legati alle molteplici cose da fare, all’elenco dei “buoni propositi” e a come ripartire al meglio. L’ideale sarebbe staccare la spina per una settimana, riorganizzarsi e tornare carichi per affrontare la routine, ma un po’ per tutti non è fattibile. Allora come fare per ritrovare la calma interiore senza cedere all’ansia di questo nuovo inizio? Semplice ed economico, con la meditazione!

 

La parola meditazione deriva dal latino meditatio, che significa “riflessione”. Praticandola si porta la propria mente a focalizzarsi su suoni, immagini, pensieri, emozioni oppure su nulla di tutto ciò, liberandosi da schemi mentali che ci imbrigliano in circoli viziosi causa di stress, confusione, rabbia o tristezza. Può essere utilizzata a scopo religioso, spirituale e terapeutico, per acquisire maggiore conoscenza e consapevolezza di sé. In principio può sembrare difficile rilassarsi ed entrare in uno stato di pace interiore, ma con la pratica si riesce ad estraniarsi dal contesto esterno e si arriva alla più totale calma mentale.

Esistono tantissime tecniche di meditazione, ognuno può sperimentare e trovare quella maggiormente affine alla sua persona. Per provare nel modo più semplice possibile bastano pochi elementi: tempo a disposizione, un luogo tranquillo e silenzioso, abbigliamento comodo. Solitamente ci si siede a gambe incrociate mantenendo schiena, collo e capo diritti e appoggiando sulle ginocchia o sulle cosce il dorso delle mani, questo aiuta a scaricare la tensione. È consigliabile mantenere gli occhi chiusi e compiere respirazioni lente e profonde per qualche minuto, inspirando dal naso ed espirando dalla bocca. Una volta centrati, quando cioè notiamo che la nostra mente è calma, si può procedere alla fase di ascolto consapevole: ci concentriamo sugli stimoli che vengono dall’esterno, li osserviamo passare senza soffermarci su di essi, escludendo qualsiasi tipo di carica emotiva o giudizio. Qualora questi pensieri ci distraessero possiamo tornare a focalizzarci sul respiro fino a che la mente è nuovamente sgombra.

 

Si può iniziare a meditare per 10/15 minuti, anche tutti i giorni, meglio al mattino appena svegli o alla sera prima di coricarsi. I benefici saranno subito visibili, sia a livello mentale che fisico; chi medita regolarmente acquisisce un miglioramento generale delle condizioni di salute. Le persone che la praticano sono meno stressate, si concentrano di più, hanno maggiore vitalità e resistenza alle malattie.
Quale medicina naturale è più potente? Meditateci su in questo 2019!

Scrivi un commento

Vuoi lasciare un commento? Ci piacerebbe leggere la tua opinione. I commenti sono moderati. Tutti i commenti contenenti spam verranno eliminati. Mantieni uno scambio piacevole con tutti gli utenti coinvolti.